Cultura >

Playlist Contest – Get Ready To Play

Rispolvera i successi del passato, aggiungi quelli di oggi e crea la tua playlist “on the road” definitiva.

Il primo ricordo che ho della musica nella mia vita è di una musicassetta. Essendo il terzo figlio di una generazione nata negli anni 80, sin da piccolo ero circondato da una miriade di musicassette. Ma non avevo ancora la maturità di selezionare personalmente ciò volevo ascoltare, per cui mi affidavo ai gusti della mia famiglia. Mentre crescevo, cresceva anche la mia passione per la musica e con essa la mia voglia di indipendenza da quello che si ascoltava in casa. Il primo regalo che ho davvero desiderato, diventato “grande”, è stato un registratore con microfono. Non perchè avessi voglia di fare il cantante, non solo, ma perchè istintivamente era secondo me l’unico modo che avevo per registrare le canzoni che vedevo in televisione. Sono nate così le mie prime playlist, davvero assurde, con canzoni pop mixate alle sigle dei cartoni animati (in fondo, non ero così grande!).


lifestyle, ford, spotify, playlist contest

La mia adolescenza però l’ho vissuta negli anni 90, gli anni in cui il computer è diventato sempre più importante. Per me il PC era anche il modo migliore per isolarmi ed ascoltare i primi dischi che con i risparmi riuscivo ad acquistare. Il secondo regalo che ho davvero desiderato, diventato “più grande”, è stato il masterizzatore. Ancora una volta volevo riuscire ad unire tutte le canzoni più belle dei miei cd in un unica playlist. Ma non facevo questi cd solo per me: molto spesso creavo un disco poche ore prima di uscire il sabato. Così sapevo che le mie canzoni preferite mi avrebbero fatto compagnia durante il tragitto in auto. E spesso li lasciavo nelle auto di chi mi accompagnava, sperando che quei brani diventassero anche i loro preferiti.

lifestyle, ford, spotify, playlist contest

Quando nel 2000 ho cominciato le superiori e poi l’università, il PC è diventato anche uno strumento di studio. Il tempo per fare dischi è diventato sempre meno, ma intanto avevo la possibilità di “aprire” la musica direttamente dal computer grazie agli mp3. Il terzo regalo che ho davvero desiderato, diventato ormai un po’ più adulto, è stato il lettore mp3. Finalmente avevo la libertà di ascoltare la musica anche mentre ero intento a disegnare e progettare per l’università. E ho acquistato un spinotto “doppio” così che  potessi ascoltare le canzoni insieme a chi avesse avuto dietro un paio di cuffie. 

lifestyle, ford, spotify, playlist contest

Oggi, che il lavoro mi tiene spesso al computer, anche acquistare gli mp3 è diventato difficile. Dimentico facilmente le uscite, e non ho mai la carta di credito per gli acquisti in Internet carica. I negozi di musica sono qui intorno casa mia, e quando posso passo per dargli un’occhiata. Ma sono troppo pignolo per ascoltare un disco in ritardo: ho voglia di ascoltarlo subito. Grazie a Spotify questo desiderio si è realizzato, ed ora se ho in mente di ascoltare qualche nuovo disco o di ascoltare quelle stesse canzoni che registravo sulla musicassetta da piccolo, basta ricerca il titolo su Spotify.

lifestyle, ford, spotify, playlist contest

Fare le playlist è quindi per me un modo per far tornare alla mente vecchi ricordi o crearne di nuovi. E come per me immagino per tantissime persone che vivono di musica. Ford e Spotify si sono uniti per creare il Playlist Contest, un concorso con cui creare la propria playlist “on the road” definitiva e poter vincere 10 abbonamenti a Spotify Premium! Partecipare è semplice: basta andare sul sito www.playlistcontest.it, registrarsi tramite i social network e scegliere le canzoni del passato e quelle di oggi. Potrete condividere le vostre playlist, e se a qualche vostro amico piace potrà voltarla permettendovi di vincere.

Provate: è sempre bello poter condividere un’emozione in musica. 

Potrebbe interessarti anche

Comments