Cultura >

Self-Love e Discriminazione: non possiamo semplicemente amare noi stessi per non essere più discriminati

Il Self-Love è una chiave importante per evitare che le negavità influiscano la nostra vita, ma non offre protezione contro le discriminazioni o gli insulti

body shaming, self love, fat shaming

Ho più volte detto che ormai è un’abitudine consolidata (di tanti) quella di giudicare il corpo altrui. E sappiamo bene che è un qualcosa che bisognerebbe evitare. Ma quando episodi del genere accadono talvolta chi ci circonda (sicuramente in buona fede) preferisce trasformare l’argomento puntando sull’amore che abbiamo per noi stessi parlando del cosiddetto Self-Love.


Ma per quanto il Self-Love sia un argomento importante e da affrontare, bisogna distinguere il tema del body shaming, della grassofobia e di tutti quegli argomenti correlati alla visione che la società e gli altri hanno dei corpi non conformi dalla conversazione sull’amor proprio e sul lavoro che ognuno può fare su se stesso e sulla sua immagine corporea.

body shaming, self love, fat shaming

Body Shaming e Self Love: due temi importanti, ma non interscambiabili

Quando si parla infatti di grassofobia o body shaming non si sta parlando di come mi vedo io, di quale sia la mia idea rispetto al mio corpo. Si parla di come le istituzioni e gli altri mi vedono, mi giudicano e mi trattano. Dell’idea culturale che condiziona la società e chi si relazione con me, a prescindere da come la pensi io.

Trasformare quindi una conversazione che tratta questi temi in una che si concentra sul percorso di ognuno di noi, non fa che deflettere la responsabilità del proprio ruolo nel sostenere (o semplicemente non combattere) tutte le idee contro le persone con corpi diversi (e il modo in cui se ne parla) e reindirizzarla verso una conversazione che sembri meno minacciosa.

body shaming, self love, fat shaming

Amare se stessi non è la soluzione

Non si può infatti semplicemente “amare se stessi“ per non essere più discriminati: l’amor proprio non offre protezione contro le discriminazioni, gli insulti o le micro-violenze (fisiche o verbali). 

Certo, il Self-Love è una chiave importante per evitare che tutto ciò influisca la nostra vita. Ma non è la stessa cosa di parlare della discriminazione esplicita, onnipresente e istituzionale che si perpetua contro chi ha corpi non conformi. E di certo non è la soluzione a tutto questo.

Immagina che qualcuno ti dia un bel cazzotto in faccia e poi ti dica che, se è successo, è perché “non ti ami”. Questo è quello che si sente ad avere un corpo non conforme in un mondo che apertamente ti prende in giro per questo e poi ti dice di pensare all’amor proprio.

Tu ne saresti contento?

[ispirato dai tweet di Your Fat Friend]

Potrebbe interessarti anche

Comments