Lifestyle & Beauty >

Tonico viso: cos’è e perché anche gli uomini dovrebbero usarlo

Un tonico viso può eliminare lo sporco dai pori, migliorare la pelle bilanciando il suo PH e risolvere l'eccessiva produzione di sebo

tonico viso uomo, skincare routine uomo

Nonostante potremmo conoscere il significato della parola “tonificare” perché l’abbiamo vissuta in palestra o perché qualcuno ce ne ha parlato nell’ambito degli esercizi fisici, quando si tratta della pelle del nostro viso sembra quasi un termine nuovo, sconosciuto.


Eppure, proprio come succede al nostro corpo, anche la nostra pelle può avere la necessità di essere stimolata, di essere rinvigorita. Il tonico viso è proprio lo strumento adatto a fare tutto questo e, se usato quotidianamente, può aiutare molto la nostra pelle.

tonico viso uomo, skincare routine uomo

Che cos’è il tonico viso

Non lasciatevi ingannare dal nome: il tonico viso non è un miracoloso prodotto in grado di restringere i pori (che sono in gran parte genetici) o di pulire da solo il viso (è come pensare di pulire senza aver prima spazzato!)

Il tonico in realtà va utilizzato subito dopo essersi lavato il viso, perché in questo modo potrà eliminare dai nostri pori lo sporco, migliorare la superficie della pelle bilanciando il suo livello di PH e risolvere alcuni problemi specifici della pelle, come ad esempio un’eccessiva produzione di sebo.

Ovviamente, nessun tonico viso riesce ad avere tutte queste funzioni contemporaneamente. Per questo è sempre importante capire e decidere quale sia la cosa migliore per la propria pelle e poi acquistare il tonico giusto.

In questo post ad esempio ho deciso di mettere a confronto due differenti tipi di toner viso del marchio Ole Henriksen che svolgono due diverse funzioni: il Balancing Force Oil Control Toner e il Glow2OH Dark Spot Toner.

tonico viso uomo, skincare routine uomo

Tonici viso a confronto

La funzione principale del Balancing Force Oil Control Toner è quella astringente, ossia riesce ad eliminare il sebo in eccesso senza irritare la pelle. Contiene una miscela di acido glicolico, salicilico e lattico che aiuta anche a minimizzare i pori, semplicemente sciogliendo lo sporco che vi si deposita all’interno.

La funzione principale del Glow2OH Dark Spot Toner invece è schiarente, ossia riesce a ridurre l’aspetto delle macchie scure della pelle. Contiene un’alta concentrazione di acido glicolico e lattico che aiutano a ridurre la comparsa di linee sottili opacizzando l’incarnato.

Entrambi questi tonici contengono degli acidi e quindi è davvero importante utilizzarli quando si è sicuri di non essere molto esposti al sole, o in alternativa è importante utilizzare una protezione solare.

E voi, quale azione preferite per la vostra pelle?

Potrebbe interessarti anche

Comments