Cultura >

Body Acceptance: accettare il proprio corpo non significa trascurare la propria salute

Accettare il corpo ha a che fare con l’approvare e amare il proprio corpo nonostante le sue imperfezioni reali o percepite

body acceptance, accettare il proprio corpo, body positive, body positivity

Uno dei luoghi comuni più forti da scardinare riguardo l’accettazione del proprio corpo è il fatto che questo significhi non considerare più la propria salute.


Anche se è impossibile parlare dell’esperienza di tutti, in generale accettare il corpo ha a che fare con l’approvare e amare il proprio corpo nonostante le sue imperfezioni reali o percepite.

Ciò significa accettare che il proprio corpo sia più grasso o più magro di altri, che i propri occhi siano un po’ storti, che si abbia una disabilità che rende difficile camminare, che si abbiano dei problemi di salute – e che tutto ciò non porti a vergognarsi del proprio corpo. L’accettazione del corpo consente insomma una diversità di corpi nel mondo, evitando il concetto che esista un modo sbagliato di averne uno.

Tutti subiamo l’oppressione del peso e del corpo

L’accettazione del corpo infatti riguarda chiunque abbia un corpo. Perché l’oppressione del peso e del corpo è qualcosa che riguarda tutti. Quando vivi in una società che dice che un tipo di corpo è sbagliato e un altro è buono, quelli che si sentono inclusi nella definizione di buono temono costantemente che i loro corpi diventino sbagliati. E quelli che hanno corpi definiti sbagliati fanno tutto il possibile per avere dei corpi buoni.

In questo processo quindi, entrambi torturano i loro corpi e fanno di tutto per entrare o restare nella categoria del “buono”. Ma in questa lotta non vince nessuno. La lotta nei confronti del corpo crea infatti un’incredibile quantità di stress sia sul corpo che sulla mente. E quando ci si fissa su ciò che non piace del proprio corpo e si cerca di cambiarlo, ci si impegna di più in comportamenti pericolosi che non portano a una salute migliore. Pensiamo alle limitazioni del cibo, ad un allenamento eccessivo, agli interventi chirurgici rischiosi e invasivi.

body acceptance, accettare il proprio corpo, body positive, body positivity

Perché accettare il proprio corpo

Invece amare il proprio corpo e rispettare i suoi segnali permette ad esempio di cominciare a mangiare in modo nutriente, guarendo anche da eventuali disturbi alimentari; a ottenere delle cure mediche migliori perché si sa di avere diritto a qualcosa che vada oltre il perdere peso; a trovare la fiducia necessaria per stabilire i confini con le persone nella propria vita e nelle relazioni, pretendendo di essere amati senza accontentarsi; a smettere di confrontarsi con tutti e liberarsi dal dolore dell’odio che si ha verso se stessi.

L’accettazione del corpo quindi non è trascurare intenzionalmente la propria salute. Piuttosto l’accettazione del corpo ha effetti positivi sulla salute. Perché accettare e amare il proprio corpo permette di liberarsi dalla volontà di danneggiare il proprio corpo.

D’altronde le persone con corpi considerati non conformi affrontano già un sacco di stigmatizzazioni, discriminazioni ed esclusioni ogni giorno per aggiungere anche altra vergogna a questo. Accettare il proprio corpo permette quindi di rifiutare la vergogna sul proprio corpo. E questo non può che creare un forte cambiamento, non solo nelle nostre vite ma (a lungo termine) anche in chi ci circonda.

Potrebbe interessarti anche

Comments