Cultura >

Body Image: gli effetti della vergogna sul proprio corpo (e come superarli)

Provare vergogna sul proprio corpo è umano. Ma perché non trovare parti di noi stessi che invece amiamo e a cui non rinunceremmo?

body image, body positivity, vergogna sul proprio corpo, body positive

Ogni volta che cerchiamo di soddisfare le nostre voglie c’è qualcuno che ci considera indisciplinati. Tendiamo così a considerare i nostri corpi come cattivi, deboli. Ci dicono che non siamo in grado di controllarci, e quindi si sentono in dovere di farlo loro per noi. Ed è qui che entra in gioco il body shaming.


Quando qualcuno giudica il nostro corpo tendiamo a vergognarci di avere quel corpo. Non importa quale siano il nostro genere o la nostra taglia: tutti potenzialmente sentiamo gli effetti della vergogna sul nostro corpo.

Spesso si dimentica che la vergogna non è solo un fatto verbale, ma che riguarda anche gli sguardi, gli atteggiamenti o le azioni di disapprovazione che le persone hanno. Ci sono momenti in cui la vergogna è così sottile che chi la prova tende a minimizzarla parlando di confusione o di tristezza. E questo capita soprattutto agli uomini, che non ammettono facilmente di vergognarsi del proprio corpo. Perché essere vulnerabili con i propri sentimenti è considerato da deboli o “poco virile”.

Tutto questo condiziona i nostri rapporti: tendiamo ad essere sempre sulla difensiva. Perché dobbiamo proteggerci emotivamente da qualsiasi potenziale rischio di vergogna. Diventiamo nervosi e cominciamo ad essere terrorizzati dalla gente perché abbiamo paura.

body image, body positivity, vergogna sul proprio corpo, body positive

Come allontanare la vergogna sul nostro corpo?

Ognuno di noi ha qualcosa che non gli piace di se stesso e che vorrebbe cambiare. È umano. Ma perché non trovare parti di noi stessi che invece amiamo e a cui non rinunceremmo? Che si tratti di un bel sorriso, degli occhi, dei polpacci, di qualsiasi cosa, c’è qualcosa che amiamo di noi.

E se non riusciamo a trovarle, piuttosto che guardare tutte le caratteristiche di chi ci fa sentire inferiori, guardiamo le persone che ci assomigliano e che usano i loro corpi come ispirazione per se stessi. Le rappresentazioni positive dei vari tipi di corpo e di tratti del corpo sono importanti e ci possono aiutare.

I commenti degli altri: come affrontarli

Allo stesso modo uno dei più grandi cambiamenti è alterare il modo in cui percepiamo i commenti degli altri. Questo è, ovviamente, più facile a dirsi che a farsi. Ma basta guardare le critiche in due modi: o chi ci critica lo sta facendo perché parte da una sua vergogna (e quindi ricordiamo di non diventare noi stessi questo tipo di persona a causa della nostra vergogna!) oppure ricordarsi che ciò che quella persona dice non definisce me o il mio corpo, ma è solo l’opinione di qualcuno che non pensa che meritiamo di essere felice. E sinceramente chi può decidere che gli altri non debbano essere felici?

Anche se parliamo della vergogna del corpo, è importante ricordare che siamo più che solo i nostri corpi. Siamo le nostre emozioni, le nostre menti, i nostri pensieri, i nostri vari sensi, le nostre personalità, il nostro amore e la nostra empatia.

Nessuno si sente a suo agio provando vergogna, ma una delle cose migliori che possiamo fare è essere onesti con gli altri per come ci sentiamo e fargli capire che quello che vogliamo è solo rispetto. E chiunque non sia d’accordo con questo, non vale la pena perderci altro tempo.

Potrebbe interessarti anche

Comments