News >

adidas Originals, #UNITEWITHFABRIFIBRA

Per la sua nuova campagna Unite All Originals, adidas Originals ha scelto il rapper italiano Fabri Fibra per realizzarne la colonna sonora

“Il web, e chi lo popola, dà sempre risposte inaspettate e quindi non resta che aspettare per vedere cosa arriverà con la sfida di #unitewithfabrifibra. Di solito il mio pubblico è molto attivo sui social e anche piuttosto creativo. Aspetto qualcosa… Non deve certo essere una formula complicata. Potrebbe anche trattarsi solamente di una parola, di un’immagine, di una foto. Partirò da lì. Vediamo…”

Fabri Fibra
 

Il mondo della musica rap ed hip-hop è da sempre molto attento alla moda, definendo un proprio stile che col tempo è riuscito ad imporsi anche nelle grandi case di moda. Basti pensare ad esempio a tutti i capi dal taglio oversize che oggi vediamo in passerella. Essendo un ambiente a stretto contatto con la “strada”, i capi sportivi sono sempre stati i più utilizzati e adidas Originals è stato uno di quei brand che ha accompagnato il rap, vista la sua forte componente di riferimento “old school”, uno stile molto caro ai rapper.


Non è una sorpresa quindi che per la nuova campagna Unite All Originals il brand abbia scelto i famosi RUN DMC (e il dj A-Trak) per realizzarne la colonna sonora. All Day Originals, questo il nome del brano, non poteva però non avere una sua versione italiana, ed è stata affidata ad uno dei rapper italiani più discussi e famosi del momento, Fabri Fibra.

Tutti i fan di adidas Originals e Fibra potranno partecipare alla creazione della nuova versione del brano, condividendo le proprie ispirazioni su Twitter e Facebook o le proprie foto su Instagram, registrando un videoclip con Vine o delle rime su Soundcloud, oppure realizzando un video su YouTube, usando gli hashtag : @adidasoriginals #adidasoriginals e #unitewithfabrifibra. Fino al 6 ottobre, Fabri Fibra sceglierà le sue ispirazioni preferite e le rielaborerà creando la nuova traccia.

Per chi volesse vedere Fabri Fibra nel backstage dello shooting della campagna Unite all Originals:

  

Articolo sponsorizzato

Potrebbe interessarti anche

Comments