News >

Intervista a Alessia De Carolis, Miss Precious 2012

Alessia De Carolis vince Miss Precious 2012, il fashion contest che non premia solo la bellezza femminile ma anche il talento di fotografi e stilisti

Come vi avevo già anticipato in questo post, domenica 18 novembre ho preso parte all’evento Miss Precious 2012, un concorso di bellezza per modelle che si mescolava alla moda e alla fotografia. Quattro fotografi infatti erano stati abbinati a quattro diversi stilisti e hanno dovuto interpretare i loro abiti in uno shooting con le modelle. Gli stessi abiti sono stati poi presentati alla sfilata, permettendo alla giuria di decretare la vincitrice. Io, insieme ad altri 3 blogger (Giuseppe Iaciofano, Valeria di Coffe Break e Sabina di Uptown Girl), facevamo parte della giuria “popolare”: non dovevamo giudicare le modelle (meno male, non avrei saputo da dove cominciare!) ma avremmo decretato il fotografo vincitore.

Personalmente sono subito rimasto colpito dal lavoro di Renato Giaccari: nel servizio fotografico la sua interpretazione dei capi avant-garde di Seon Seol creava un’inedita chiave di lettura. Essendo, infatti, il concept della collezione di Seon basato su una visione apocalittica del mondo (non molto lontana dai nostri giorni .. se andiamo avanti così!), sarebbe stato semplice realizzato qualcosa di “sporco”, cupo. Invece Renato ha creato una fusione tra i corpi delle modelle e gli abiti, mettendo in risalto le bellissime stampe dei vestiti, quasi si trattasse di una natura viva e rigogliosa. Questo aspetto mi ha colpito così tanto che il mio voto è andato a lui. E, a quanto pare, anche gli altri la pensavano allo stesso modo perchè è stato Renato a vincere il concorso fotografico! E probabilmente sia Renato che Seon hanno portato fortuna, perchè la modella che ha vinto il concorso era una di quelle che aveva preso parte proprio a questo shooting: Alessia De Carolis. L’ho contattata subito dopo la sua vittoria per farle qualche domanda, così che sia lei stessa a presentarsi e a farsi conoscere.


Photo: Carlo D’Ortenzi
 
Ciao Alessia e complimenti! Qualche commento dopo la vittoria … com’è andata?

E’ andata molto bene, oltre le mie aspettative. Ho partecipato a Miss Precious con il presupposto di divertirmi e conoscere nuove persone, infatti sono rimasta positivamente impressionata dall’ambiente che ho incontrato. Certo, la vittoria ha reso questa esperienza indimenticabile, sono ancora emozionata e spero che Miss Precious posso essere l’inizio di una lunga carriera professionale.

 
Come sei venuta a conoscenza del concorso Miss Precious?
Ho visto su Youtube il video di presentazione della finale della scorsa edizione di Miss Precious, ho ritenuto che fosse un evento interessante ed alternativo, così mi sono promessa di partecipare alle selezioni.
 
Avevi già avuto esperienze in concorsi e in generale con servizi fotografici e sfilate?

Si, è dall’età di 14 anni, che partecipo a vari concorsi. Ho iniziato per gioco in punta di piedi, poi ad ogni concorso, raggiungevo degli obiettivi, così ho continuato mantenendo però i piedi ben piantati a terra. Sono stata la rappresentante del Lazio nel concorso “Fotomodella dell’anno 2012” e ho preso varie fasce a diversi concorsi, fra cui “Miss Mondo”, “Miss Blumare”, “Una ragazza per il cinema”, “Miss Cioè”, dove classificandomi seconda, mi ha permesso di fare dei servizi fotografici per il magazine “Cioè”, inoltre sono stata selezionata per la Ego Edizioni a fare il calendario “Diva Latina 2014”. Prossimamente parteciperò a “Modelle e Rotelle” e proprio sabato andrò a Milano a registrare una puntata di ClassTvModa con Jo Squillo su Sky.

Anche Renato, il fotografo che ti ha immortalata nel pre-show, ha vinto la parte riservata al concorso fotografico. Raccontaci questa esperienza insieme a lui.

Sono stata molto contenta della vittoria di Renato, sinceramente, senza togliere nulla agli altri fotografi, ho tifato per lui, perchè oltre ad essere il fotografo della campagna pubblicitaria a cui ho partecipato, lo ritenevo bravissimo. Ha fatto un lavoro con grande professionalità ed originalità. Noi modelle ci siamo sentite da subito a nostro agio e lavorare con lui è stata per me un’esperienza entusiasmante e formativa, e lo sarebbe stata anche se non avessi vinto. Spero per lui una carriera fortunata.

 
Hai avuto anche l’opportunità di indossare i capi avant-garde di Seon Seol per quell’occasione. Com’è stato interpretare dei capi così particolari?

Indossare i capi di Seon Seol è stato impegnativo, ma magnifico, proprio per la loro originalità. Penso che sfilare e posare con le sue creazioni sia il sogno di ogni ragazza che desidera calcare le passerelle. Le sue creazioni sono sensuali e raffinate e le sue delicate trasparenze mettono in risalto la femminilità. Io ho sfilato con un bellissimo mantello largo, con una stampa naturalistica, che trasmetteva leggerezza e romanticismo.

 
Quali sono i tuoi obiettivi futuri? Cosa vorresti fare “da grande”? 
Vista la mia giovane età, i miei obiettivi sono sopratutto scolastici, poichè ritengo che oltre alla bellezza esteriore sia importante avere la cultura, carattere e personalità. Sono comunque una ragazza ambiziosa e determinata, ho molti sogni nel cassetto e spero che la vittoria di Miss Precious possa aiutarmi a realizzarli. So quello che voglio dalla vita e non scenderei a nessun compromesso per ottenerlo. Studio recitazione e non nego che mi piacerebbe anche entrare nel mondo del cinema e mi auguro che il futuro possa aprirmi strade interessanti.

In bocca al lupo Alessia!

Photo: Carlo D’Ortenzi
 
 
Photo: Carlo D’Ortenzi

Potrebbe interessarti anche

Comments