Lifestyle & Beauty >

Come Tagliare la Barba: 5 Diverse Opzioni

Quali sono i metodi migliori per tagliare la barba e quali di questi si adattano meglio ad alcune particolari esigenze

Gli uomini nel corso della propria vita si domandano spesso quale sia il miglior metodo per tagliare la barba, visto che esistono varie alternative per ottenere lo stesso risultato. Nel corso degli ultimi anni, inoltre, abbiamo assistito alla ripresa della rasatura tradizionale, che ha ripreso piede dopo esser stata trascurata per decenni.


Ognuna di queste presenta ovviamente dei pro e dei contro che possono adattarsi meglio alle esigenze e alle caratteristiche specifiche di una persona e meno a quelle di un’altra. In questo articolo vedremo quindi le diverse opzioni disponibili per la rasatura, cercando di identificare quali di queste si adattano meglio ad alcune particolari esigenze. 

Come tagliare la barba: le diverse opzioni disponibili

Rasoio elettrico

Negli ultimi anni il numero di uomini che hanno deciso di affidare la propria rasatura al rasoio elettrico è decisamente cresciuto. Anche per questo motivo in commercio oggi esistono moltissimi differenti prodotti, con caratteristiche e funzioni tra loro anche molto diverse. Generalmente i rasoi elettrici possono essere “a lamina” o con “testine rotanti” ma entrambe le tipologie prevedono un sistema di adesione al volto che dovrebbe consentire di radere anche le zone più scomode del viso.

I migliori modelli rasoi elettrici fra cui scegliere presentano spesso anche un sistema di sollevamento dei peli aderenti al viso, in modo da rendere più semplice e soddisfacente la rasatura. Con questo tipo di rasatura è davvero importante scegliere prodotti di alta qualità, in modo da ottenere un effetto “liscio” con poche passate ed evitare un utilizzo prolungato che potrebbe favorire le irritazioni della pelle. Anche l’autonomia della batteria è molto importante, per evitare di dover ricaricare troppo spesso il rasoio.

Tra i rasoi elettrici è sempre consigliabile sceglier un modello Wet&Dry, ovvero utilizzabile sia a secco che insieme a creme, saponi o schiume da barba. Questo aspetto permette di ridurre significativamente il rischio di irritazioni delle pelle. I vantaggi dei rasoi elettrici sono sicuramente riscontrabili nella minor irritazione per la pelle, rispetto alle classiche lamette, e nella comodità d’utilizzo. Per contro va sicuramente segnalato che la pulizia del rasoio non è sempre agevole in tutti i rasoi elettrici e non è sempre facile trovare un modello adatto alle proprie caratteristiche.

Il rasoio elettrico può rappresentare un’ottima scelta per chi non ha una pelle molto dura, secca o un tipo di barba particolarmente folto. Aspetti che potrebbero comportare una maggiore difficoltà nella rasatura con questo strumento.

Rasoio da barbiere

Il rasoio da barbiere è un grande classico intramontabile, per certi versi molto appassionante. Questo strumento, chiamato anche rasoio a mano libera, è in assoluto uno dei metodi di rasatura più tradizionale e viene utilizzato ormai da moltissimi anni. Inoltre ha il grande vantaggio di permettere di delineare in modo preciso i contorni della barba, dato che prevede l’utilizzo di una lama a contatto con la pelle, con un movimento mai troppo veloce.

In questo modo i peli vengono tagliati molto vicino alla loro radice. Per questo motivo il rasoio da barbiere è la modalità di rasatura migliore per chi desidera avere una pelle liscia e un risultato di massima pulizia visiva. Per contro va però segnalato che, rispetto ad altri sistemi di rasatura, richiede più tempo. Farsi la barba con un rasoio da barbiere richiede in media 20 minuti ma questi rappresentano un vero e proprio rituale, per molti anche rilassante.

Infine è importante segnalare anche che la maggior parte dei rasoi a mano libera devono essere affilati di tanto in tanto. Per evitare questa pratica è possibile optare per uno shavette, ovvero per un rasoio da barbiere con lame intercambiabili. Perfetto per chi vuole concedersi, anche di tanto in tanto, un po’ di tempo per prendersi cura della propria rasatura e ottenere una pelle liscia con dei contorni perfetti.

Rasoio di sicurezza

Il rasoio di sicurezza è un altro grande classico, andato poi in disuso per un periodo di tempo e tornato alla ribalta recentemente. E’ uno strumento creato per offrire il massimo grado di compromesso tra una buona qualità di rasatura e una notevole sicurezza per evitare tagli durante la rasatura. Con questo strumento i peli vengono tagliati all’altezza del bulbo e questo evita la stragrande maggioranza dei rischi di taglio durante la rasatura.

Anche i rasoi di sicurezza possono avere caratteristiche tra loro molto differenti. I modelli “open comb”, ovvero a pettine aperto, ad esempio sono generalmente più “aggressivi” di altri rasoi di sicurezza e permettono di intervenire anche su barbe più spesse. In generale comunque i rasoi di sicurezza non sono ideali per chi desidera avere una pelle completamente liscia ma sono un’ottima garanzia per chi desidera evitare fastidiosi tagli derivanti dalla rasatura.

Lamette

Le lamette sono sicuramente lo strumento per la rasatura più conosciuto e utilizzato al mondo. Vengono chiamati anche rasoi usa e getta, in quanto prevedono un utilizzo per un numero limitato di volte. Nella maggior parte dei casi prevedono infatti la sostituzione della testina dopo un certo quantitativo di utilizzi, indicato dal produttore.

Scegliendo delle ottime lamette, ed effettuando la regolare sostituzione delle testine, è possibile identificare dei prodotti che abbiano delle strisce lubrificanti, utili per ridurre le irritazioni sulla pelle e facilitare la rasatura. Le lamette hanno il grande vantaggio di aderire perfettamente al volto e di offrire un risultato molto preciso. Sono infatti il perfetto punto di incontro tra un rasoio da barbiere ed uno di sicurezza. Per contro va però sicuramente segnalato un costo spesso elevato delle lamette di ricambio. 

La lamette sono ideali per chi ama prendersi cura della propria rasatura, ottenendo un buon compromesso tra pelle liscia e sicurezza d’impiego, senza però necessitare di troppo tempo per la rasatura.

Dopo il taglio

A prescindere dal metodo utilizzato per il taglio è molto importante prendersi cura della propria pelle anche dopo il taglio. In particolare è importante idratare la pelle con una crema, o un balsamo dopobarba. La scelta del prodotto migliore dipende sempre dalla tipologia di pelle. Ad esempio per pelli secche o sensibili può essere molto utile scegliere un dopobarba in gel o in crema che contenga degli ingredienti naturali lenitivi, come ad esempio l’aloe vera.

Per chi “combatte” spesso contro le irritazioni della pelle può essere utile anche utilizzare un olio da barba di buona qualità. Questi prodotti riducono il rischio di irritazioni durante la fase iniziale della ricrescita della barba e possono risultare molto piacevoli al contatto con la pelle.

Potrebbe interessarti anche

Comments