Chi sono

Guy Overboard è un blog dedicato al mondo degli uomini plus-size con cui diffondo la cultura Body Positivity e il Self Love attraverso la moda e il beauty

Riccardo Onorato è un fashion blogger uomo plus-size di Roma

Riccardo Onorato, classe 1987. Nato davanti al mare di Napoli, dove ho vissuto per 23 anni, ora abito a Roma. Da bambino non facevo che colorare. Oggi sono uno UX/UI Designer, e sono coinvolto in progetti legati alla creatività. Amo i dolci, la musica e Internet. Logorroico per natura, non sopporto i pregiudizi. E per questo mi sono avvicinato alla moda. Per andare al di là del luogo comune dello stile come sola vanità.

Nel maggio 2012 ho così fondato il blog Guy Overboard come luogo di condivisione delle mie idee sullo streetwear e lo urban style maschile, declinato attraverso news, ispirazioni, outfit personali, ma anche notizie di lifestyle e beauty. Overboard significa esagerato. Perché la moda maschile non può concentrarsi solo sull’equilibrato stile sartoriale. Ma overboard vuol dire anche non fermarsi alle taglie usuali.

Perché un blog dedicato agli uomini plus size

Man mano che ho cominciato a scrivere articoli e a condividere notizie, infatti, mi sono accorto che molte dei capi di cui parlavo non erano accessibili a me in termini di taglie. Mi trovavo a condividere informazioni su brand e collezioni che io stesso non avrei mai potuto indossare.

Ho deciso così di partire dalla mia esperienza, perché è quello che mi capita quando entro in un negozio: capire se esiste quel capo nella mia taglia. Perché sono tanti gli uomini grassi come me che sentono forte la voglia di potersi vestire esprimendo la loro identità, ma che vivono il limite causato dalle taglie. Da lì ho sentito forte la necessità di analizzare cosa ci fosse dietro questo problema ed è allora che mi sono avvicinato al mondo della Body Positivity.

Ad oggi Guy Overboard ha queste due facce: una dedicata all’idea di un abbigliamento maschile che si adatti al proprio corpo senza compromettere lo stile e l’altra in cui condivido riflessioni sul mondo della Body Positivity e della Self Acceptance.

Vorrei che finalmente anche la moda si liberasse dello stigma del grasso, permettendo a tutti e tutte di esprimere se stessi attraverso gli abiti. Perchè i corpi sono diversi e tutti sono degni e validi, a prescindere da forma e dimensione. 

STAMPA

 

ALTRI PROGETTI

2015 – Facce da Blogger
Exhibition

2017 – Food Gang Italia
Food reporter