News >

#fashionerd – puntata 01

#fashionerd è la rubrica mensile di Gay Nerd, curata da Guy Overboard, che informa sulle notizie della moda più interessanti

 


Nel mondo della comunità LGBTQI, esiste un nutrito “sottogruppo” di persone che (sfatando anche un po’ i luoghi comuni sulle passioni “tipiche” di questa comunità) unisce il proprio sentimento di appartenenza gay ad una serie di vere e proprie “fissazioni” sul mondo geek. Sono i Gay Nerd, riuniti in una community italiana che attraverso i social passa dalle informazioni sugli episodi colorati dalla bandiera rainbow alle news (e discussioni) su tutto l’ambito tecnologico-digitale e su quegli argomenti troppo spesso considerati (a torto!) da “sfigati”.

Certo, una persona che attraverso un blog parla di moda appare come il più grande degli stereotipi gay. E sembrerebbe quasi una contraddizione che possa rientrare in questo mondo fatto di fumetti, videogiochi e bit. Eppure, è sempre stata in me chiara l’idea che la comunicazione della moda (maschile) attraverso questo blog punti ad un aspetto fondamentale della vita di tutti, compresa la comunità LGBTQI: esprimere se stessi al meglio, senza paure e in piena libertà.

 

Una foto pubblicata da Riccardo Onorato (@guyoverboard) in data:

Ed è con questo spirito che è nata #fashionerd, una rubrica sul canale YouTube di Gay Nerd da me curata, che informa, discute e parla di tutte le notizie della moda più interessanti accadute durante il mese. La rubrica, per facilitare anche la visione, è divisa principalmente in 3 parti: ADORO, dedicata ad un oggetto o un trend che vogliamo conoscere insieme; UNA COSA FAVOLOSA, ossia un evento particolare nell’ambito della moda che si vuole capire meglio; e infine LOSER, un mito da sfatare riguardo la moda e il vestiario tipico da nerd.

Per questa prima puntata potrete scoprire il progetto che Pharrell Williams ha creato insieme ad Adidas creando le ormai strafamose Adidas Superstar Supercolor; qualche opinione sul MET Gala 2015 (o Met Ball) e i personaggi che hanno fatto discutere con i loro abiti (ma sarebbe meglio definire costumi!) e infine un approfondimento sulle logo t-shirt, come valorizzarle al meglio senza sembrare trasandati.

Buona visione e … commentate, commentate! (cit)

Potrebbe interessarti anche

Comments